Retrocamera per auto – Guida al montaggio e migliori modelli 2018

Una retrocamera per auto è l’ideale per parcheggiare in sicurezza ed evitare di danneggiare la propria auto o quella di qualcun altro sia per problemi di spazi ristretti che per condizioni di scarsa visibilità. Le immagini riprese dalla telecamera vengono visualizzate su uno schermo all’interno del veicolo stesso e vi offriranno una maggiore e comoda visione delle vostre manovre di parcheggio.

Questa guida vi aiuterà passo per passo nel montaggio di una retrocamera per auto. Nel caso in cui vi stiate chiedendo se le istruzioni siano adatte alla vostra auto, è naturale che possano esserci delle variazioni a seconda del modello ma la procedura qui spiegata è in generale valida per tutte le vetture.

Il contenuto

 

Occorrente

  • Telecamera
  • Monitor
  • Kit da montaggio (cavi, relè, rubacorrente, etc.)

Dove installare la retrocamera per auto

Una retrocamera per auto va installata in prossimità delle luci della targa.

Operazioni montaggio in tre passi

1. Posizionamento della retrocamera

Smontare il rivestimento interno del portellone e staccare la parte in plastica che ricopre le luci. Nel caso non sia già presente, effettuare un buco nella lamiera sottostante, inserire la telecamera e fissarla con le viti. (In alternativa esistomo modelli di retrocamera per auto che si montano al posto di una luce della targa.)

2. Collegamento della retrocamera alla luce della retromarcia

Una retrocamera si attiva attraverso la luce della retromarcia, per questo bisogna collegarla ad essa. Intercettare i fili della retromarcia. Ce ne sono uno marrone (negativo), uno giallo ed uno blu (positivi). Inserire in questi ultimi un rubacorrente e collegare un relè con tutti i cavi che provengono dalla telecamera a eccezione di quelli per il video. Questi, infatti, devono essere fatti arrivare nella parte anteriore dell’autovettura nascondendoli sotto la tappezzeria o il tettuccio.

3. Collegamento del monitor

Collegare il monitor ai cavi per il video e fissarlo sul cruscotto con delle viti, degli adesivi, delle ventose o un qualunque altro sistema. Un’alternativa alla normale alimentazione attraverso l’accendisigari è il collegamento diretto alla batteria dell’auto. Per fare questo, tagliare lo spinotto e collegare il cavo di colore rosso al polo positivo e quello nero al conseguente polo negativo.
A questo punto la retrocamera per auto è pronta ad assistervi nelle vostre manovre. Inserendo la retromarcia apparirà l’immagine della vista posteriore sul monitor.

I migliori tre modelli del 2018

Se siete ancora indecisi sul modello di retrocamera adatto a voi, vi consigliamo qui di seguito i migliori tre modelli del 2018. Ne abbiamo analizzate tante e selezionate tre per venire incontro alle vostre esigenze e soprattutto accontentare tutte le tasche!

Per chi vuole iniziare con un prodotto semplice ed economico l’ideale è questa retrocamera parcheggio con display 3,5″ a scomparsa, acquistabile a soli 21,90 .
retrocamera per auto parcheggio con display 3,5" a scomparsa, acquistabile a soli 25 € circa

  • Monitor 3,5” a scomparsa, apertura a scatto e attivazione automatica a inserimento retromarcia
  • Telecamera resistente alle intemperie e con visione notturna
  • Kit di montaggio di facile utilizzo
 

A chi vuole concedersi di più suggeriamo una retrocamera Esky EC170-20, acquistabile a 45,99 € (attualmente in offerta a 39,99 €).

retrocamera per auto Esky EC170-20 con monitor da 4.3'' TFT LCD, angolo di Visione a 170 Gradi, aquistabile a circa 89 €

  • Monitor 4,3” TFT LCD, con chip intelligente anti abbaglio e accensione automatica
  • Telecamera a colori CMOS a 170 gradi, visione notturna e angolo regolabile
  • Sostegno per targa
 

Per i più esigenti, infine, consigliamo una retrocamera wireless Auto-Vox M1 W, acquistabile a 74,99 €.

 

  • Telecamera senza fili, impermeabile IP68
  • Monitor 4.3” LCD a cristalli liquidi, con transistor a pellicola sottile
  • LED per un’eccellente visione notturna
  • Monitor retrovisore per furgoni, roulotte, camion, camper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *